Uno a uno di Andrea Zaccà

Uno a uno di Andrea Zaccà è una raccolta di 11 racconti di vario genere. Collegati tra loro dalla presenza in ognuno di due parti che si incontrano e si scontrano: l’amato-l’amata; la madre e il figlio, il criminale e il poliziotto. Oltre a questo dualismo a rendere unitaria questa raccolta ci pensano da una parte la scrittura di Zaccà e dall’altra la struttura dei racconti. La prima è netta, decisa e mai ridondante. La seconda è classica divisa in presentazione, svolgimento e finale, ma è qui sul finale che il racconto si caratterizza. Il finale non è frutto della consequenzialità degli eventi ma è un elemento di animazione della storia, mai banale, arriva in certi casi a ribaltare gli eventi, altri a fornire al lettore un tassello che rimette in gioco l’intera interpretazione del racconto. Il finale non è quindi il momento di tregua del lettore che arriva in fondo alla storia ma è il momento in cui è richiesta maggiormente la sua attenzione.

A che tipo di lettori è indirizzato?

A un lettore curioso.

A un lettore che ama i racconti brevi.

A un lettore che ha voglia di fare una pausa tra un romanzo e l’altro o che non adora i testi lunghi.

A tutti i lettori!